Il codice di comportamento dei volontari

  • Condividi su:

Il codice di comportamento dei volontari è stato scritto a più mani, con il contributo dei volontari stessi, e in particolare di Benedetta Belotti, Moreno Lipari, Rossana Muscillo, Claudio Scalora. Tutte le parole sono composte dalla parola “azione”, per sottolineare con forza, la concretezza del nostro agire.

Diventa anche tu Volontario!

1. MOTIV-AZIONE: il volontario è motivato, aderisce alla mission della Fondazione Mission Bambini, ne condivide i valori e li trasmette con passione ed entusiasmo

2. DON-AZIONE: il volontario ha uno stile di gratuità. Dona il proprio tempo gratuitamente e mette a disposizione le proprie competenze professionali e i propri talenti

3. REPUT-AZIONE: il volontario rappresenta moralmente la Fondazione Mission Bambini pertanto è responsabile e onesto

4. FORM-AZIONE: il volontario si impegna a partecipare ai momenti di formazione organizzati da Mission Bambini e si informa sui temi della povertà e dell’aiuto all’infanzia

5. PARTECIP-AZIONE: il volontario è parte integrante di Mission Bambini pertanto partecipa alla vita della Fondazione in modo attivo e propositivo

6. CONCRETIZZ-AZIONE: il volontario ha un approccio concreto, si misura con obiettivi e risultati

7. MOBILIT-AZIONE: il volontario si mobilita e si attiva sul proprio territorio coinvolgendo amici, parenti e conoscenti in attività di volontariato e sostegno

8. COLLABOR-AZIONE: il volontario agisce rispettando gli altri, con spirito di gruppo e di aiuto reciproco

9. CONTINU-AZIONE: il volontario si impegna con continuità

10. CONVERS-AZIONE: il volontario dialoga con le persone che incontra, ascolta e si confronta con esse.

11. INNOV-AZIONE: il volontario opera con creatività, cerca nuove soluzioni ai problemi

12. TRASFORM-AZIONE: il Volontario è pronto a mettersi in gioco, a cambiare se stesso nel proprio agire quotidiano

13. SENSIBILIZZ-AZIONE: il Volontario sensibilizza chi incontra sui temi del rispetto dei diritti del bambino, sui problemi della povertà e sull’efficacia della solidarietà internazionale.

14. COMUNIC-AZIONE: il volontario testimonia il proprio impegno raccontando agli altri la propria esperienza e le proprie emozioni

15. VALUT-AZIONE: il volontario è un testimone diretto dell’attività di Mission Bambini, in Italia e all’estero, pertanto può valutarne l’efficacia.

Se desideri saperne di più sul Volontariato, leggi anche la Normativa nazionale sul volontariato - Legge n. 266 del 11 agosto 1991 » (pdf)