Progetto Nove+: Risultati e prospettive

Progetto Nove+: Risultati e prospettive

Progetto Nove+: Risultati e prospettive

  • Condividi su:

Si è concluso dopo tre anni il Progetto Nove+ promosso da Mission Bambini e vincitore del bando di Fondazione Cariplo "Welfare di Comunità e Innovazione Sociale".
Il progetto aveva l'obiettivo di aiutare le famiglie che abitano nella zona 9 di Milano, una zona ad alta diversificazione culturale, cercando di farle sentire meno sole e sviluppando nuove opportunità per contrastare l'abbandono scolastico. L'investimento complessivo per i 3 anni di progetto è stato di 1,7 milioni di euro. Scopri i risultati!

Un welfare generativo: da beneficiari a soggetti attivi

La sfida del progetto è stata quella di promuovere una comunità auto educante sul territorio del Municipio 9, un welfare generativo dove i beneficiari degli interventi non sono più semplici utenti ma soggetti attivi.

Mission Bambini con altri 16 partner (enti non profit e scuole, Comune di Milano e Università Cattolica) ha creato una rete per aiutare i giovani a costruire il proprio futuro.

DianaFranceschin nove piu

I risultati del Progetto Nove+

Il progetto ha avviato 6 Spazi di Comunità a Comasina, Dergano, Niguarda, Bicocca , Affori e Isola che hanno promosso:

  • laboratori ed esperienze di economia informale tramite l'attivazione di 880 cittadini
  • un ascolto dei bisogni delle famiglie in ambito educativo con più di 17.000 persone coinvolte
  • percorsi di empowerment per famiglie straniere e corsi di lingua L2 che hannno coinvolto 300 persone
  • la costruzione paziente di relazioni e connessioni tra enti di terzo settore, diversi servizi comunali, le scuole, le famiglie, le parrocchie.

Nella progettazione degli interventi le scuole hanno assunto una posizione centrale:

  • sono stati formati 310 docenti ed educatori che hanno seguito percorsi mirati sullo sviluppo della didattica per competenze e utilizzo delle nuove tecnologie
  • laboratori esperienziali e sostegno allo studio grazie all'attivazione di 102 volontari
  • sportelli di mediazione per favorire la relazione tra la scuola e le famiglie straniere con 1.500 ore di sportello e 300 prese in carico
  • presso la sezione didattica di villa Lonati è stato aperto il laboratorio "La bottega dello Speziale" che ha coinvolto 1.623 persone
  • più di 20 iniziative di riqualificazione degli spazi scolastici da parte di genitori e volontari aziendali.

Sono state anche attuate azioni mirate per la riattivazione dei giovani:

  • Scuola Bottega per i ragazzi di terza media  a rischio di abbandono scolastico e una Scuola Bottega Lab per i ragazzi del primo biennio delle superiori che hanno coinvolto 157 adolescenti e giovani.
  • 20 realtà aziendali si sono attivate per accogliere i giovani in tirocinio offrendo formazione e coaching ai beneficiari dell'azione
  • applicazione della Toc (Theory of change) per il contrasto del fenomeno NEET

Durante i 3 anni del progetto sono stati raccolti 180.000 euro grazie ad attività diversificate sul territorio.

Generazione di nuove opportunità: il lascito del Progetto Nove+

Il progetto è stato generativo di relazioni e nuove opportunità: 10 nuovi progetti paralleli, politiche condivise e nuove modalità di lavoro replicabili sul contesto cittadino e coinvolgimento di attori non convenzionali (associazioni di genitori e imprese) nella progettazione e realizzazione di interventi educativi, catalizzazione di nuove risorse e conomiche da grandi donatori nazionali ed internazionali.

Per saperne di più sul Progetto Nove+: