ABRUZZO: inaugurati 2 progetti per i bimbi e i ragazzi colpiti dal sisma

  • Condividi su:

Gli interventi sono stati realizzati grazie alle aziende Repower e Banca Sella

Nei giorni 20 e 21 novembre sono stati inaugurati in Abruzzo due importanti progetti finanziati dalla Fondazione Mission Bambini con la collaborazione di aziende partner.

Il progetto “Borse lavoro con i Salesiani” è partito nel dicembre 2011, con il sostegno di borse lavoro ed allestimento dei laboratori di formazione per i ragazzi. Infatti a seguito del sisma che ha colpito l’Abruzzo nel 2009, diverse aree del centro dei Salesiani vennero considerate non agibili e i ragazzi furono spostati in container provvisori.
Il progetto fa parte dell’area d’intervento “Giovani al lavoro” che ha l’obiettivo di avviare al lavoro giovani che abbiano abbandonato gli studi.

E’ stato ora inaugurato il laboratorio di elettrotecnica che, grazie ai docenti formatori, permetterà ai ragazzi di imparare il mestiere di elettricista.
Il laboratorio è stato realizzato grazie a Repower, operatore energetico, insieme ai clienti che hanno sottoscritto l’offerta di fornitura «Nobile Pro Sisma 09», e grazie a Banca Sella, attraverso i contributi dei correntisti.

L’asilo nido "Wuascaranza Baby" è invece un progetto che si inserisce nell’impegno di Mission Bambini per “Un nido per ogni bambino”, con l’obiettivo di avviare o potenziare asili nido e spazi gioco su tutto il territorio nazionale che si rivolgono a bambini di famiglie in difficoltà.

La struttura presso cui il nido svolge le sue attività è stata realizzata nel 2010 a seguito del sisma ed è situata in una zona di Gignano (prov. de L’Aquila) isolata rispetto alle altre abitazioni; nel tempo la struttura, a ridosso di una collina terrosa, ha evidenziato problemi di sicurezza per via della terra che si è andata avvicinando ai muri.

E’ stato quindi necessario riqualificare tutta l’area circostante l’asilo nido attraverso:
• installazione di un impianto di illuminazione sul perimetro esterno della struttura, in modo da rendere lo spazio vivibile e sicuro per operatori e genitori nei momenti di poca luce. Il nido si trova infatti in una zona agricola priva di illuminazione pubblica;
• messa in sicurezza della struttura attraverso il terrazzamento dell’area retrostante il nido per mezzo di muri in cemento armato di contenimento, con la creazione di un’area verde accessibile dai bambini e di una piccola “fattoria didattica” con orto e animali da cortile, oltre ad una zona provvista di giochi. Per la gestione della “fattoria didattica” l’intenzione è di coinvolgere genitori e soprattutto nonni dei bambini, con i quali lo scorso anno sono già state svolte attività;
• realizzazione di un serbatoio per la raccolta dell’acqua piovana, posizionato al livello superiore del terrazzamento e che servirà per l’irrigazione e per altri usi interni all’asilo nido.

Tutti questi interventi a Gignano sono stati portati a termine grazie alla generosità di Repower e dei clienti aderenti all’offerta “Nobile pro sisma 09”.
All’inaugurazione della struttura era presente anche Francesca Soprani, responsabile relazioni esterne di Repower, che ha tagliato il nastro con Goffredo Modena, Presidente di Mission Bambini.

{gallery}91489{/gallery}
Un intervento ha dato al piccolo Notion, un bambino cardiopatico di 2 anni dello Zimbabwe, la speranza di un futuro che altrimenti non avrebbe potuto avere. Margherita Castellan, coordinatrice dei volontari di Mission Bambini, ci ha raccontato la storia del piccolo e la gioia nel vedere che dopo l'operazione salva-vita stava bene! Leggi la sua testimonianza

Gli ultimi articoli

  • 02 Agosto 2018 di Arianna Nobili

    La storia di Lena è una storia molto difficile, che la accomuna a tante mamme sole che vivono in condizione di grande povertà in Italia. La nascita dei figli, poi i soprusi da parte del marito fino alla vita nella comunità mamma-bambino. Leggi la sua storia di rinascita.
  • 30 Ottobre 2017 di Alex Gusella

    Oggi, 30 ottobre 2017, è trascorso un anno esatto dal terremoto di Norcia. Pubblichiamo il racconto di viaggio del nostro volontario Paolo Brusaferri, che nella settimana di ferragosto ha percorso in sella alla sua moto i territori del Centro Italia colpiti dal sisma del 2016. Sali a bordo anche tu!

Tutti gli articoli »