Cardiopatie infantili

Cardiopatie infantili
Aiuta un bambino come Khoa »

  • 1.861 bambini operati
  • 14.935 bambini visitati
  • 312 medici locali formati

Salute

  • Condividi su:

Elvis Giovanni DiffidentiObiettivo: Salvare i bambini gravemente cardiopatici che nascono nei Paesi più poveri
Anno di avvio:
2005

simbolo-PUNTO-INTERROGATIVO-problema Il problema: 1 milione

Si stima che ogni anno nel mondo nascano 1 milione di bambini affetti da malformazioni congenite al cuore, 800.000 nascono nei Paesi più poveri dove non hanno accesso a cure mediche e chirurgiche tempestive. La metà di loro è destinata a non raggiungere il primo anno di vita. Gli altri vanno incontro a gravi problemi di crescita e di sviluppo psicosomatico, a causa di handicap respiratori e circolatori.

Aiutiamoli subito!

volo-cuore-di-bimbicon 15 euro doni 300 km di volo per l'Italia a un bambino 
farmaci-cuore-di-bimbicon 50 euro doni farmaci per la fase post-operatoria
materiale-medico-cuore-di-bimbicon 150 euro doni un mese di cure ospedaliere

simbolo-CUORE-risposta La risposta

La Fondazione interviene per salvare i bambini gravemente cardiopatici che nascono nei Paesi più poveri, coinvolgendo medici italiani volontari e collaborando con le strutture sanitarie degli altri Paesi. Le modalità di intervento sono tre:

  • Le missioni di medici volontari: organizzare missioni periodiche all'estero di medici italiani volontari presso strutture ospedaliere locali, per operare i bambini e offrire formazione ai medici del posto;
  • I viaggi della speranza in Italia e Romania: portare i bambini in Italia per operarli nel nostro Paese quando nei Paesi di origine mancano adeguate strutture ospedaliere;
  • Il sostegno agli ospedali all'estero: far operare i bambini direttamente nel loro Paese, coprendo i costi degli interventi per le famiglie più povere o donando macchinari e attrezzature.

simbolo-BERSAGLIO-risultati Risultati dell'ultimo anno (2017)

Solo nel 2017 sono stati 820 i beneficiari diretti: 100 bambini operati, 679 bambini visitati e 41 medici locali formati in 9 Paesi di intervento (Birmania, Cambogia, Eritrea, Kenya, Romania, Somalia, Uganda, Zambia e Zimababwe).

Cosa puoi fare tu

Gli ultimi articoli

  • 19 Settembre 2018 di Arianna Nobili

    Cosimo Popolizio è un tecnico addetto alla macchina cuore-polmoni, strumento indispensabile per tenere in vita i bambini durante le operazioni chirurgiche al cuore, che lavora presso l’ospedale Niguarda di Milano. Ci ha spiegato perché è importante avere una macchina adeguata anche all'ospedale di Lusaka, in Zambia. Leggi il suo racconto!
  • 31 Luglio 2018 di Arianna Nobili

    Laura Ronchi è un' infermiera che lavora in terapia intensiva cardiotoracovascolare presso l'ospedale Niguarda di Milano, è partita per la sua prima missione in Zambia lo scorso ottobre e adesso si trova in missione Uganda, scopri la sua storia!

Tutti gli articoli »